giovedì 5 marzo 2015

Frittelle Lunghe o "Frisjoli longhi" Senza Glutine nel BIMBY


In Sardegna non c'e carnevale senza questi dolci. Prima di diventare celiaca li mangiavo sempre,  quest' anno purtroppo, ho potuto solo ammirarli.  Ripresami delle feste, mi sono messa in testa che  dovevo trovare un modo di fare questo tipo di dolci compatibili al mio disturbo (con farina senza glutine). Ho utilizzato il mix di farina per dolci fatto in casa, aggiungendo allo stesso 10gr di xantano. (puoi cercare sul mio blog il mix di farina senza glutine per dolci fatta in casa, l'ho pubblicato anche da poco). Ho adattato una ricetta che avevo trovato sul web, alle farina senza glutine e al mio Grande amico del cuore BIMBY. Mio  marito che era abituato a mangiare quelle della sua nonna, mi ha detto che erano  buone, infatti, durante il processo di frittura, anche se lui non diceva niente, appena finivo di friggerle, con la scusa di doverle provare, continuava a mangiarle e questa prova non finiva mai... tanto che non so come sono riuscita fare queste foto!!!

Ingrediente:
1 Kg di mix di farina per dolci fatta in casa.
1 litro de latte tiepido.
1 cubetto di lievito di birra o una bustina di lievito secco
1 uovo
3 cucchiaio di zucchero
2 arance
1 limone
1 Fiala di anice per dolci. 
Abbondante olio di semi di girasole per friggere. 
Zucchero semolato per cospargere le frittelle una volta fritte.
Un pizzico di sale.

Preparazione con il Bimby:
  • Mettere le scorze di arance e limone nel boccale, 20 seg. vel. turbo e conserva da parte.
  • Mettere la uova nel boccale, 1 min. vel.4 puoi aggiungere il latte tiepido con il lievito già sciolto (io ho messo il latte nel microonde ad intiepidire e ho sciolto i lievito).
  • Ora impostare vel.4 per 4 min. e versare piano piano, la farina gia mischiata con il sale dal buco del coperchio con la lamina in movimento. 
  • Aggiungere le scorze di arancio e limone (precedentemente tritate), la fiala di anice e lo zucchero 2 min. vel.5. puoi mettere in un contenitore e coprire con la pellicola, mettere in un luogo chiuso al buio per levitare fin quando non raddoppia il volume. (io l'ho lasciato per circa 3 ore).
  • Mettere abbondante olio a riscaldare in una padella capiente e  una volta arrivato a temperatura di frittura, con un sac a poche con beccuccio 1,5 cm di diametro,  inizia a costruire spirali di pastella dal centro verso l'esterno, di grandezza sufficientemente agevole per il recupero della frittella dall'olio caldo. (nella ricetta originale si usa un imbutino di media grandezza, purtroppo non sono stata sufficientemente brava e la mia pastella non aveva la liquidità adeguata per l'imbuto  ed  ho dovuto ripiegare sul sac a poche).
  • Fa dorare le frittelle dal un lato e puoi girale dall'altro lato fino a quando non saranno dorate.
  • una volta tolte dall'olio fatele sgocciolare  su carta assorbente e puoi passatele sullo zucchero e... buono appetito!!!













Comente com o Facebook: